Non inseguo la riconoscibilità
16751
post-template-default,single,single-post,postid-16751,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-26.8,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Non inseguo la riconoscibilità

Non inseguo la riconoscibilità

Non sono tanto brava a scrivere di me, mi riesce difficile perché non sono abituata a farlo e perché ho investito molto tempo della mia vita a cercare di perfezionare un altro mezzo espressivo.

Mostro spesso le mie opere senza scrivere niente ma in questo modo trascuro dettagli molto importanti e non spiegando le motivazioni che mi hanno portato a fare quel determinato lavoro, do per scontato -sbagliando- che tutti mi conoscano molto bene!

Questo l’ho capito da poco tempo, quando cioè un amico mi ha detto che cambiando spesso la mia arte, non sono riconoscibile!

Allora ho pensato: se questo che è un mio amico non ha capito che io NON inseguo la riconoscibilità, che cambiare-sempre è una mia caratteristica, cosa può pensare una persona che non mi conosce?

Mi sono riproposta così di impegnarmi a scrivere un pochino più di me e mi scuserai se scrivo male, desidero migliorarmi, ma almeno spero che tu possa capire meglio il mio percorso!

Il quadro che vedi è della serie LIBERAMENTE e fa parte della mia collezione personale. Un giorno magari ti parlerò anche di questa mia mania…